Pagine

mercoledì 9 ottobre 2013

Il lavaggio del cervello!

Un lavaggio del cervello, non sarebbe assolutamente un male il lavaggio del cervello.
Un lavaggio del cervello vero però, un lavaggio che tolga ogni pensiero, un lavaggio che liberi la mente da qualsiasi meccanismo che non riusciamo a controllare.
Ci vorrebbero le lavanderie del cervello, si va in lavanderia, si dà il proprio cervello e si aspetta che ce lo restituiscano bello pulito, stirato, come nuovo!
E voi direte: “Ma se diamo il cervello poi come facciamo a vivere? Se lo mettiamo in lavatrice cadremo sul pavimento! ”
Errore!
Ora vi spiego come si fa: ci si siede in una posizione comoda, si inizia ascoltando e seguendo il proprio respiro, ad ogni nuova inspirazione equivale un giro di lavatrice, piano piano dovete osservare le macchie che si presenteranno (tutti i vostri pensieri belli o brutti che siano).
Osservate le macchie, non giudicatele, non vi mettete a pensare come e dove avete sporcato la tovaglia. Guardatele e basta, senza far nulla, rimanete seduti, in silenzio e non fate niente altro che essere lì.
Fatelo ogni giorno, aumentando progressivamente il tempo del lavaggio, primo giorno 10 minuti poi 15 e così via.
Un cervello pulito è indispensabile per riuscire a sentire il battito del cuore, presto vi dimenticherete della respirazione, sarà automatica e partirà il canto di ciò che siete, anima e niente di più..anima e niente di meno.

Buon viaggio.