Pagine

domenica 20 ottobre 2013

L'amore è una forza non una debolezza..

"L'amore di cui stiamo parlando, al servizio dell'autorealizzazione, non può e non deve mai mettere in imbarazzo la libertà. Rinunciando alla libertà, l'amore perde se stesso. L'amore è una forza non una debolezza, non può concedere nulla alla dipendenza, alla paura, al possesso. Gelosia, esclusività, attaccamento, sono maschere delle proprie paure e debolezze, un modo meschino per tradire l'amore.
Spacciando la gelosia e l'attaccamento per sintomi di quanto si voglia bene e "si tenga " all'altro e così via, si
rinnega la natura dell'amore. Confondere la gelosia e la dipendenza con una dimostrazione d'affetto, significa scambiare la paura con l'amore. L paura dipende dalle debolezze mentre l'amore è una forza.
Cedere la proprietà del corpo o pretendere quella del corpo altrui implica rinnegare la natura dell'amore.
Trattare il partner come una proprietà esclusiva significa renderlo un oggetto; significa scambiare per amore un senso di territorialità più simile a quello che un cane ha dello spazio in cui consente di muoversi la sua catena. La catena misura tutto il suo mondo."

(da "Erotismo e spiritualità" di Claudio Marucchi, ediz. L'età dell'Acquario")