Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2013

Sii la Nuova Era di te stesso!

Questa cosa della nuova era è molto divertente. Dacché esiste il mondo esiste la nuova era.  Leggendo qualsiasi libro di storia possiamo renderci conto che la nuova era arriva più o meno ogni 50 anni. La domanda è: questa nuova era è nuova? Credo proprio di sì. Solo che adesso la si chiama in inglese e si dice New Age. Sembra anche possa essere un termine dispregiativo: “Tu e le tue idee New Age!”. Ma che assurdità!! Tutte le idee “New Age” sono vecchie come il mondo e ad ogni nuova era vengono riproposte, in luoghi diversi, con nomi diversi. Vero è che ora c'è, come lo chiamo io: il misto fritto con patate. Mi chiedo se anche in passato fosse così ma credo che sia avvenuto qualcosa di simile anche in precedenza. I ricercatori dello spirito hanno sempre viaggiato per il mondo unendo tra di loro tradizioni di altre culture, creando nuove scuole esoteriche e chi più ne ha più ne metta. Fin dall'antichità ci sono state persone che vedevano e chiamavano angeli, che curavano i pro…

"Il nostro Corpo è un Luogo Sacro" di Giorgio Cerquetti

Inizio l’articolo con l’analisi etimologica di due parole chiave, corpo e salute. La lingua italiana, latina e greca provengono dal sanscrito, antica lingua indiana, corpo deriva dalla parola Kripa che vuol dire bellezza... salute deriva da sarva che vuol dire intero, in greco intero è olos. Il corpo umano è un meraviglioso miracolo vivente, è il tempio dello spirito, la nostra vera ed unica casa dove passiamo notte e giorno. Nel mio biglietto da visita c’è scritto, sotto il mio nome, OVUNQUE E’ CASA. Dovunque andiamo, ci portiamo dietro la casa, che è bella, organica, sensibile e trasformabile, cambiamo circa un miliardo di cellule al giorno. Viviamo in una casa rinnovabile fatta di mattoni-cellule. Ogni cellula prima di terminare il suo ciclo, dà le proprie informazioni registrate alla nuova cellula, se cambiamo i messaggi, otteniamo nuove cellule, vitali, forti e piene di naturale forza dinamica. Tutti noi viviamo 24 ore al giorno nel nostro corpo, eppure in quasi tutte le culture uman…

Ladra di Anime.

Ladra di anime, così mi vedo oltre uno sguardo che rubo.
Nulla ci appartiene, neanche ciò che da sempre è nostro per sempre. Oltre l'alba e la bugia di un giorno che finisce, la menzogna raccontata da un segno di pelle.
Un'espressione dipinge, scolpisce la carne. 
La vita fa dei nostri corpi opere d'arte. Non è necessario modellare. 
Aghi spingono nature morte oltre il conosciuto limite del visibile.


Il respiro che senti è l'aria del tutto. Molecole d'oceano in un soffio, nuvole piovono su questa terra, i tuoi piedi arano il terreno a nuovi semi, foglie d'amore ...ancora ..e ancora..
Buon Viaggio

Il Respiro e la Percezione del Dolore di Giovanni Gnecchi

Il Respiro e la Percezione del Dolore Lo scopo di questo articolo non è sottolineare l’importanza di una respirazione ampia, rilassata e più consapevole quale strumento per mantenere in buona salute il corpo. Questo ormai oltre che essere stato dimostrato da studi scientifici, risulta una deduzione logica in quanto, come sosteneva anche Alexander Lowen inventore della Bioenergetica, quando abbiamo smesso definitivamente di respirare è perché il nostro corpo è morto, dunque respirare di più ci mantiene più vivi. Quello di cui voglio parlare è il fatto che padroneggiare maggiormente l’atto respiratorio significa anche poter amplificare o diminuire la percezione delle sensazioni che sperimentiamo. Non è un caso che la maggior parte delle partorienti faccia corsi di respirazione, perché imparando a fare respiri corti e veloci si possono attenuare e sciogliere i dolori particolarmente intensi. Ecco allora che possiamo renderci conto che quando sentiamo tensioni nel corpo, “respirarci de…

Assolutamente certi

Assolutamente Certi!
Se c'è una cosa che ho imparato nella vita è che alla base di tutto c'è la fede. Tutti abbiamo fede, la fede non è qualcosa di connesso alla religione. Tutti noi abbiamo fede: quando apriamo gli occhi la mattina e siamo assolutamente certi che poseremo i piedi sul pavimento. Razionalmente non c'è alcun motivo per il quale essere certi del pavimento e tanto meno del piede. Nella notte potrebbe essere successo di tutto ma quando apriamo gli occhi siamo assolutamente sicuri che il pavimento ci sarà. La fede è semplicemente questo. E allora mi chiedo: se siamo certi del pavimento perché non possiamo esserlo di tutto il resto? Sicuri che sarà una giornata ricca di opportunità, sicuri che da questa mattina la persona che eravamo ieri è morta e cambiare il nostro presente di conseguenza, sicuri che l'esistenza vive solo di verità e che quando non ce ne rendiamo conto siamo noi i bugiardi. Assolutamente certi che ogni cosa è perfetta, mettere la mano sul f…

La moda del Bacio di Giuda

Gli universi che si incontrano in quel momento sono i più disparati. Il bacio di Giuda è una specie di vizio, non è una cosa che si improvvisa. Il bacio di Giuda l'hai studiato per bene. Sai benissimo dove appoggerai le labbra, con quale intensità, occhi chiusi o aperti, con respiro o senza. E' un bacio che molti conoscono. Quel bacio che dai quando sai di non essere proprio dalla parte della ragione, un bacio devi pur darlo, non è che te ne puoi andare così. Il bacio lo devi dare. Poche storie. E allora te ne studi uno: può essere leggero sulla guancia, veloce sul collo, profondo sulla fronte..modello papà il primo giorno di scuola. Diciamo che ce ne sono diversi tipi. Giuda è quello che ha lanciato la moda, ha venduto il suo Maestro per trenta denari, si è avvicinato e con un bacio l'ha spedito sulla croce. La domanda è : “Senza bacio, Gesù sarebbe stato comunque crocifisso? Senza bacio sarebbe morto per noi? ” Vediamo quindi l'importanza fondamentale del bacio. Giu…