Passa ai contenuti principali

Incontri con angeli in carne ed ossa..

Il prossimo incontro che sto per narrarvi è forse, in assoluto, il più magico e romantico della mia vita.
In quel periodo vivevo a Nizza, in Francia , nella casa che era della famiglia di mio padre.
Una mia cara amica ed io decidemmo di andarci per passare qualche mese in un posto di mare, trovare un lavoretto e dedicarci alla lettura ed al riposo. Non avevamo molti soldi con noi, trovare un lavoro si rivelò praticamente impossibile, così passavamo il tempo a leggere e tenevamo i pochi soldi che avevamo per mangiare: eravamo molto serene.
Un giorno, uscendo di casa trovammo una piuma bianca per terra, sul momento non demmo molta importanza all'accaduto, una bella piuma bianca come tante che vengono perse dai mille uccelli che vivevano in città; forse un po' più bianca del solito; forse un po' più morbida ma dopo averla notata passammo oltre. Dal giorno seguente cominciammo a trovarne altre anche in casa ed iniziammo a fantasticare sull'origine di queste piume, la fantasia dei sogni era in noi, più viva che mai.
I giorni passavano leggeri ed ogni tanto la sera facevamo una passeggiata per la città giungendo fino alla spiaggia.
Una di quelle sere, sedute su di una panchina guardavamo il mare di notte, quando diventa una cosa sola con il cielo. Un  ragazzo con un cappotto nero, un basco sui corti capelli biondi e dei brillanti occhi azzurri ci chiese se poteva unirsi a noi per fumare una sigaretta, gli facemmo posto e si sedette nel mezzo.
La mia amica ed io ricordiamo solo che ci chiese i nostri nomi e ci disse il suo: Gabriel. Nessuna delle due ricorda una delle sue parole ma solo che ci disse cose che illuminarono il nostro cammino. Come in un sogno ci guardavamo stupite mentre il giovane parlava e così come era venuto se ne andò, senza una parola. I
l tempo di voltarci per guardarlo un'ultima volta ed era già scomparso nel nulla, lasciando al suo posto sulla panchina qualche piuma bianca....
Io non so chi o cosa fosse quel ragazzo ma di una cosa sono certa: sono pochi coloro che lasciano morbide piume bianche in ricordo del proprio passaggio.
Buon viaggio.





Post popolari in questo blog

Chi crede nella magia è destinato a incontrarla!

Tutti dicono di voler essere felici, tutti dicono che darebbero qualsiasi cosa per esserlo, pochi ci provano veramente, tutti quelli che ci hanno provato sinceramente ci sono riusciti. Esattamente, chi desidera VERAMENTE essere felice ci riesce, nonostante le maree della vita, nonostante le delusioni, i momenti tristi e difficili, nonostante tutto si può essere felici in questi tempi bui. Non si tratta di pensiero positivo o di auto-inganno ma di vero lavoro interiore, con l’intento di trovare l’armonia. L’armonia è la chiave della felicità. Pensate alla musica, se qualcosa stona, se non c’è armonia non si può nemmeno parlare di musica. Così siamo noi, come delle sinfonie, se vogliamo essere felici dobbiamo trovare il giusto ritmo, le giuste note e le giuste parole per sentirci bene nella nostra vita. La magia ha tante forme e colori ma quella che voglio trattare oggi, è la semplice magia del cuore, magia intesa come uso della volontà per raggiungere un obiettivo predefinito. Essendo …

Incontrare la vita...

Quando si tratta di lavoro interiore non credo nel nuovo metodo nel quale un insegnante sale in cattedra, come a scuola, possibilmente su di un palco, tutti seduti a prendere appunti. Dall’inizio alla fine della giornata al massimo lo studente spirituale, che in questo caso prende il nome di “pubblico” (come al cinema), forse farà una domanda, tornerà a casa la sera con qualche intuizione, una bella registrazione e pagine e pagine di parole di un altro. Il giorno dopo si sentirà forte della nuova conoscenza ascoltata, dopo una settimana non ricorderà quasi più nulla in attesa del prossimo corso.Non credo nelle sale piene grazie a una buona campagna di marketing, credo nel passaparola di chi ha partecipato, attivamente, da maestro, (perché tutti siamo maestri di qualcosa per qualcuno), e ha ottenuto un risultato non un attestato. Credo nella forza della chiarezza, della sincerità e della condivisione e mi piace che i miei studenti/maestri si siedano come vogliono, sedia, cuscino, per t…

Come iniziare a praticare la Magia del Cuore

Quando si parla di atto magico si intende un qualsiasi atto di volontà mirato ad uno scopo precedentemente definito, in questo senso qualsiasi atto intenzionale portato a compimento più definirsi atto magico. I problemi sorgono quasi per tutti a causa della mancata comprensione della proprio reale volontà. Viviamo in un mondo nel quale siamo continuamente stimolati a desiderare qualcosa che non abbiamo e spesso tentiamo di usare tutta la nostra energia al fine di ottenere quel qualcosa, ma dato che quel qualcosa non è la nostra vera volontà, ma la risposta ad uno stimolo esterno, non riusciamo mai raggiungerlo. 

Il primo lavoro che deve fare la persona interessata a praticare la Magia del Cuore, è scoprire la propria reale Volontà, senza questo allineamento interno, qualsiasi tipo di operazione atta a portare cambiamenti profondi sarà inutile e porterà con sé frustrazione e tristezza. Scoprire la propria reale volontà, è già di per sé, un lavoro magico che alcuni trovano impegnativo e …