Pagine

lunedì 12 agosto 2013

E Tu? Cosa vorresti per Te stesso?

La gente ha bisogno di stabilità, di sentirsi dire che va tutto bene, vuole che le indichi la strada, che sia tu a prendere le decisioni, ama delegare.
La gente non tollera l'incertezza, ha bisogno di un punto fisso attorno al quale girare.
Non gli piace sentirsi dire : "Non lo so!"
Cambi di piani continui rendono nervose le persone. Vogliono una luce nel buio e quando trovano un fuoco nell'oscurità lo toccano, si bruciano e danno la colpa al fuoco. E' il fuoco che brucia non le loro dita ad essere fatte di carne viva; allora tornano al buio ma non possono dimenticare la fiamma così ritornano lì dove l'avevano trovata ma non la toccano, la guardano e basta.
Quando piove il fuoco si spegne e questo no,anche questo non possono tollerarlo: qualcosa che gli ha fatto tanto male, così bello al tempo stesso non può svanire solo con dell'acqua e allora basta. Niente più fuoco, meglio un bel termosifone che scalda e non si spegne mai.
Uno stabile e bel termosifone, per questo in giro ci sono così tanti termosifoni e così pochi fuochi.
Chi non riesce proprio a dimenticare il fuoco rimedia un buon camino da accendere e spegnere a piacimento.
Il vero fuoco viaggia e nasce col vento, forgiato dalla pietra, nutrito da rami secchi, antichi ...quasi dimenticati.
E Tu? Cosa vuoi per te stesso?
Un bel camino, un termosifone o sei disposto a seguire il vento nella foresta, a sporcarti di fango e perderti tra gli alberi? Senza meta, senza risposte ma certo di star seguendo la bellezza e l'incertezza dell'esistenza?