Pagine

domenica 4 agosto 2013

...il post della domenica

(.....)
tutto è più lento di domenica,ci si sveglia tardi ,il tempo che resta ad occhi aperti pare poco...
"Domani è già lunedì." sento dire.
"No,domani si ricomincia a lavorare." etc.
Sì ,ma oggi, ora,in questo preciso momento è domenica...
Come sono particolari gli uomini,hanno dato un nome a tutto:hanno chiamato il tempo che intercorre tra il levarsi del sole e la sua discesa giorno,quello che avanza notte.
Come sono strani gli uomini hanno diviso quello che chiamano "tempo" in compartimenti che portano il nome di "ore","minuti","secondi".
Ciò che mi diverte è il duplice significato del termine "ora"...si dice: "Ci vediamo alle ore 16.",mi viene naturale pensare che già per definizione si parli di "ora" continui,allora...se è sempre "ora" che bisogno c'è di domani,ieri..tra una settimana? Non bastano un "adesso",un "dopo" e "un prima" al massimo?.
Le parole sono importanti,più di quanto si creda...se diciamo :"Ci vediamo dopo,buon riposo" a chi ci sta a fianco prima di andare a dormire,magicamente si crea un senso ci continuità tra "l'ora" di adesso e "l'ora" di poi. Se diciamo "Buonanotte" è come spezzare l'eternità,
L'esistenza non conosce giorno e notte,l'esistenza conosce solo "ora" ma non sa che si chiama così.
Come sono strani gli uomini...
(.....)