Pagine

lunedì 23 settembre 2013

L'universo non è né dentro né fuori di noi..

Quando diveniamo consci dell'eternità senza tempo nella quale viviamo, ogni cosa perde di significato ed allo stesso tempo l'esistenza si svela in tutte le sue meraviglie.
Se ci impegniamo, a qualsiasi costo nella coscienza di esistere le nostre vite saranno degne di essere vissute. Fino ad allora brancoliamo nel buio persi tra migliaia di mondi immaginari che ci allontanano da ciò che siamo ed allo stesso rappresentano la nostra essenza.
Il tempo, per definizione, non esiste ma credere negli anni, nei giorni e nelle ore ci spinge ad una divisione illusoria, la parola “tempo” deriva dal greco “temneim” che significa dividere, separare;in quest'accezione separare ogni momento della giornata. Chiunque, ripensando alle 24 ore appena trascorse potrà facilmente rendersi conto che nel ricordo, gli eventi si sovrappongono creando nella nostra mente una ricostruzione unica e brevissima.
Ora, quando ci arrendiamo a quest'evidenza comincia ad affacciarsi la coscienza di noi stessi, la ricerca interiore e la costruzione dell'anima, divengono lo scopo delle nostre vite. Il come è una scelta individuale ed allo stesso tempo riconducibile ad una sola essenza.
L'universo è la porta d'accesso ad uno stato di vita “vera”, l'universo non è né dentro né fuori di noi...buon viaggio.