Passa ai contenuti principali

Solo ciò che è vero per Te…è Vero.

Spesso guardiamo alle culture primitive e naturali della Terra con rispetto e ammirazione. Ci affascinano i segreti degli sciamani d’America, i cuori aborigeni dell’Australia, l’astronomia degli stregoni africani, i sentieri dei druidi. Cos’è che accomuna queste antiche tradizioni? L’Essere. Nelle culture naturali della Terra non troviamo lezioni o tecniche scritte, non esistono corsi, chi sa ha trovato le risposte dentro di sé e tramandato la conoscenza attraverso l’esperienza diretta.
Al giorno d’oggi c’è chi ha bisogno di vedere la fotografia di un’anima che esce da un corpo morto per prendere in considerazione l’eventualità di una vita dopo la morte. C’è chi ha bisogno di test scientifici che dimostrino la telepatia o il potere curativo del tatto. Tutte realtà empiricamente provate dalle culture naturali della Terra. Il risultato è l’esplorazione di una strada, già battuta in nome del “se non vedo non credo”. Questo è il più grande inganno. La Conoscenza non è un qualcosa che si vede ma una realtà che si Sente. Esiste un solo luogo in cui possiamo trovare ogni risposta, ogni soluzione e si chiama Silenzio.
Silenzio della mente, silenzio dalle informazioni “esterne”, paradossalmente nel Silenzio che è la culla dell’Essere la voce dell’Universo esplode in tutta la sua profondità e saggezza.
La cultura moderna che nulla ha a che vedere con la Tradizione Naturale del pianeta uccide il silenzio.
Ci sono persone che non possono resistere più di dieci minuti senza suoni innaturali: radio, televisioni, rumori di automobili e chi più ne ha più ne metta. Tutto pur di non restare in compagnia di se stessi e questo è comprensibile. Il silenzio di un uomo ordinario è il rumore costante dei pensieri della sua mente non è un vero Silenzio. Il vero Silenzio è l’assenza di questo vociare mentale.
Sento parlare di molte buone regole da seguire, infiniti consigli su quello che dovrebbe rendere felici: non attaccamento, non giudizio, non questo e non quello. Principi giusti nell’assoluto poiché ogni principio lo è ma: cos’è vero per Te? Ti chiedi mai cos’è vero per Te?
Questa è l’unica cosa che conta, l’unica strada da seguire e può essere percorsa solo attraverso l’esperienza del Silenzio. Praticare il Silenzio permette l’accesso alla conoscenza Naturale che è già presente in ogni essere vivente. Lo stato Naturale dell’Essere è la certezza non la confusione, la certezza di Esserci.
Il Caos è un concetto mentale, non esiste Caos nel mondo esiste un equilibrio perfetto del quale facciamo parte e che possiamo accompagnare o contrastare. Le tradizioni Naturali della Terra conoscono questa verità e l’accompagnano attraverso il loro Sentire, è questo che ci affascina…la loro sicurezza.
Ognuno di noi è custode consapevole o inconsapevole di questo equilibrio, l’atto di assumersene la responsabilità è quello che contraddistingue gli antichi popoli.
Questo è vero…è vero per Me, non deve esserlo obbligatoriamente anche per Te.

Buon Viaggio.

Post popolari in questo blog

Chi crede nella magia è destinato a incontrarla!

Tutti dicono di voler essere felici, tutti dicono che darebbero qualsiasi cosa per esserlo, pochi ci provano veramente, tutti quelli che ci hanno provato sinceramente ci sono riusciti. Esattamente, chi desidera VERAMENTE essere felice ci riesce, nonostante le maree della vita, nonostante le delusioni, i momenti tristi e difficili, nonostante tutto si può essere felici in questi tempi bui. Non si tratta di pensiero positivo o di auto-inganno ma di vero lavoro interiore, con l’intento di trovare l’armonia. L’armonia è la chiave della felicità. Pensate alla musica, se qualcosa stona, se non c’è armonia non si può nemmeno parlare di musica. Così siamo noi, come delle sinfonie, se vogliamo essere felici dobbiamo trovare il giusto ritmo, le giuste note e le giuste parole per sentirci bene nella nostra vita. La magia ha tante forme e colori ma quella che voglio trattare oggi, è la semplice magia del cuore, magia intesa come uso della volontà per raggiungere un obiettivo predefinito. Essendo …

Il libro che tutti i genitori dovrebbero leggere

“L’inizio è stato come uno schiaffo, tutto di un colpo mi sono resa conto che ero talmente immersa nel ruolo di madre da essermi dimenticata cosa significa essere bambina. Una doccia gelata che mi ha risvegliata.” Sara, Varese


“Ho letto il libro insieme a mio figlio di 5 anni, ero convinto di leggere il libro a lui e per lui, tutte le sere una decina di pagine, le figure, le spiegazioni delle parole difficili. Il Piccolo Dreamer dà continui spunti che spronavano mio figlio a parlare, a raccontarmi delle sue emozioni e a chiedermi di me, non avevo mai avuto con lui un tale dialogo che non si è più interrotto. Grazie!” Massimo, Milano
“Ho acquistato il Piccolo Dreamer, seguendo il consiglio di un’amica, prima di darlo a mia figlia ho voluto leggerlo io e ho capito tanti errori che come madre non mi rendevo conto di fare. Dovrebbe essere un libro per bambini ma lo ritengo un testo per adulti, ora vedo mia figlia di 12 anni con occhi diversi, e il nostro rapporto è migliorato tantissimo. Tutt…

Come iniziare a praticare la Magia del Cuore 2°Parte

Nel post precedente abbiamo parlato di reale volontà, per comprendere più in profondità questa definizione dobbiamo osservarci con un occhio esterno: tutto quel che abbiamo realizzato, tutto ciò che abbiamo vissuto, persino il nostro aspetto fisico è frutto di una volontà nostra, magari inconscia, nascosta, ma tutto ciò che è si mantiene in essere grazie all’energia che ci abbiamo investito. 

Spesso si è insoddisfatti del proprio presente, qualcosa non torna, non era esattamente così che sognavamo la nostra vita eppure quel che siamo oggi è il risultato dei nostri pensieri e delle nostre azioni passate. Molti di noi hanno un meccanismo interno che li porta a un autocritica feroce e spietata di se stessi, non riescono a vedere quanto in realtà abbiano già realizzato, quanto in realtà siano belli, ricchi di talento e qualità. Per comprendere quindi i meccanismi che ci pilotano basta osservare quel che manifestiamo in questo momento, e se quel che vediamo non ci piace significa che non si…